- Parco del Serio - https://www.parcodelserio.it -

Organi di indirizzo politico-amministrativo

COMUNITÀ DEL PARCO

La Comunità del Parco è composta da un rappresentante per ciascuno degli enti territorialmente interessati costituiti dai 26 Comuni del Parco (Seriate, Grassobbio, Cavernago, Calcinate, Zanica, Urgnano, Ghisalba, Cologno al Serio, Martinengo, Morengo, Romano di Lombardia, Bariano, Fornovo San Giovanni, Fara olivana con sola, Mozzanica, Castel Gabbiano, Sergnano, Casale Cremasco con Vidolasco, Pianengo, Ricengo, Crema, Ripalta Cremti asca, Madignano, Ripalta Arpina , Ripalta Guerina, Montodine) e dalle Province di Bergamo e Cremona.
 
Fanno parte della Comunità anche i rappresentanti delle associazioni portatrici degli interesse locali
 
COMPETENZE (estratto dall’art.9 dello Statuto [1])
 
La comunità del Parco è l’organo di indirizzo e controllo politico – amministrativo dell’ente parco.
Competono ad essa in particolare:
– l’elezione e la revoca, a maggioranza assoluta dei voti, del presidente, a scrutinio segreto;
– l’elezione e la revoca, a maggioranza assoluta delle quote, dei membri del consiglio di gestione, a scrutinio segreto;
– la nomina dei componenti dell’eventuale comitato tecnico – scientifico;
– l’approvazione del piano pluriennale economico e sociale per la promozione delle attività compatibili;
– la contrazione di mutui;
– l’attivazione di nuovi servizi;
– la decisione sulle domande di adesione di altri comuni ai sensi del comma III, l.r. 80/83;
– la determinazione dei contributi finanziari a carico degli enti aderenti;
– le deliberazioni inerenti alle funzioni di cui al comma III dell’art 4.
– l’elezione del revisore dei conti;
– l’approvazione del bilancio di previsione e del rendiconto di gestione;
– le acquisizioni e le alienazioni relative al patrimonio immobiliare dell’ente;
– l’adozione delle modifiche allo statuto;
– l’adozione degli strumenti di pianificazione territoriale e le relative varianti;
– la proposta alla Giunta Regionale di istituzione del Parco naturale;
– la proposta alla Giunta regionale di modifica dei confini del Parco;
– l’approvazione dei piani di
gestione dei siti di Rete Natura 2000;
– l’espressione del parere obbligatorio, preliminare all’approvazione degli atti di cui all’articolo 22 – ter comma 4, lettere a) e b) della l.r. 12/2011.
Compete inoltre alla comunità del parco ogni atto alla stessa attribuito da norme di legge statali e regionali vigenti.
 

CONSIGLIO DI GESTIONE

A seguito delle elezioni tenutesi in data 14/12/2019 il nuovo Consiglio di gestione in carica dal 30/12/2019 è il seguente 

Presidente :
DELIBERA ELEZIONE CONSIGLIO 2019 [10]

COMPETENZE (estratto dall’art.13 dello Statuto [1])
Al Consiglio di Gestione competono:

Rientrano in particolare nelle attribuzioni del consiglio di gestione:
– l’approvazione dei regolamenti dell’ente;
– la determinazione della dotazione organica dell’ente e l’approvazione del regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi;
– l’approvazione dei piani attuativi, dei progetti e delle convenzioni;
– l’assunzione degli impegni di spesa pluriennali;
– l’adozione di atti che non rientrino in capo al direttore e non siano riservati alla comunità del parco;
– la determinazione delle i ndennità e del rimborso spese degli organi dell’ente, conformemente alla deliberazione della Giunta regionale che stabilisce, previo parere della competente commissione consiliare, i limiti massimi per la determinazione delle indennità per il presidente e
i membri del consiglio di gestione, nonché di quella spettante al revisore dei conti, tenendo conto del numero degli enti ricompresi nel parco, della dimensione demografica e della superficie del parco.